Istituto Lugaresi • Cesena

PROGETTO “BCity” – Apiario Didattico Cesena

Perché un progetto che mette al centro le api?

A volte si ha la fortuna di fare incontri generativi, capaci di dare vita a cambiamenti. La scelta di intraprendere una progettazione sulle api, si può raccontare attraverso una storia fatta di incontri e contaminazioni.

L’arrivo al Lugaresi di Padre Leo e la sua passione per le api, l’incontro di un primo sciame ritrovato all’ interno del Lugaresi, il coinvolgimento di Marco nella cura delle api, il corso di apicoltura e la conoscenza con l’AFA (associazione forlivese apicoltori), le prime produzioni di miele e prodotti dell’alveare e poi l’incontro con un apicoltore amatoriale e il suo progetto di apiario urbano rimasto chiuso nel cassetto, quello con il prof. Porrini, Entomologo dell’Università di Bologna esperto internazionale in biomonitoraggio attraverso le api, l’interesse di Luigi e Teresa Cutrì che oltre ad offrire una casa per l’apiario hanno contribuito ad arricchire l’idea inserendo la componente tecnologica, l’incontro con Enaip e il coinvolgimento del prof.

Andrea Bianchi che ha portato ad immaginare possibilità di inclusione di persone fragili e disabili e ha consentito di rafforzare la connotazione sociale del progetto, ed infine la volontà di incominciare dalle scuole con una proposta didattica capace di sensibilizzare e creare interesse.

Il progetto apiario urbano è la prima esperienza di co-progettazione intrapresa dall’Istituto Lugaresi. Questa ha portato all’incontro e al coinvolgimento di interlocutori diversi tra loro accomunati dall’interesse di partecipare allo sviluppo del dell’apiario urbano.

L’apiario urbano diventa veicolo di significati e contenuti non limitati alla coltura delle api. Gli obiettivi della progettazione non sono meramente la sopravvivenza delle api e la produzione di miele, ma sono la sensibilizzazione a tematiche ambientali, la promozione di inclusione sociale, la promozione di formazione professionale, la promozione di pratiche di sostenibilità in linea anche con il forte tasso di crescita del settore registrato negli ultimi anni.

Dal 2016, l’accordo stipulato dall’Istituto Lugaresi con la famiglia Cutrì ha consentito l’accesso al giardino della Villa sita di fronte all’Istituto a bambini e ragazzi coinvolti nei progetti educativi e alle persone coinvolte in corsi di formazione sulla cura del verde promossi da Engim.

A maggio 2017, con l’installazione di 15 arnie a villa Cutrì nasce il progetto “Bcity”. 

Il progetto vede coinvolto l’Istituto Lugaresi e la famiglia Cutrì come capofila  con il supporto di vari partner: l’ Ass. “Amici del Lugaresi”, L’Ass. Forlivese Apicoltori, Enaip Cesena e coop. Cils di Cesena.

Le attività previste dal progetto sono:

  • Conduzione dell’alveare e produzione prodotti apistici
  • Attività di monitoraggio ambientale e biomonitoraggio.
  • Attività didattiche e laboratoriali a cura dell’istituto con scuole infanzia, primaria, secondarie di 1° e 2° 
  • Corso di formazione promosso da Ass.”Amidi del Lugaresi” e Istituto Lugaresi con il supporto di A.F.A. per giovani apicoltori 18-35 anni.

Per Informazioni e prenotazioni: bcity.cesena@gmail.com